CONVEGNI SVOLTI

Student Housing e Senior Living: convegno 21 aprile sul residenziale gestito

Tra il 2015 e il 2020, secondo indagini recenti, gli investimenti nel segmento residenziale in Europa sono passati dal 15% al 24%, mentre un’ulteriore analisi evidenzia che tra le diverse declinazioni dell’abitare student housing e senior living si posizionano in testa alla classifica degli investimenti.
Due asset class tematiche che sembrano agli antipodi, ma che presentano di fatto molte analogie: entrambe sono caratterizzate da una forte connotazione demografica, si basano su modelli di gestione professionale complessi, si collocano a metà strada tra residenziale e alberghiero e sono organizzate intorno a una serie di spazi e servizi condivisi.
Sebbene sia lo student housing che il senior living costituiscano format abitativi relativamente recenti per il nostro Paese, la realizzazione di numerose residenze per studenti ha già determinato la diversificazione dell’offerta, mentre la diffusione di strutture dedicate alla silver age è ancora nella fase iniziale.
AGIDI affronta e approfondisce la dimensione normativa e urbanistica del residenziale gestito, valutandone il potenziale per la valorizzazione urbana e il recupero dell’esistente, i requisiti per la creazione di modelli replicabili sul territorio e l’incidenza degli oneri in base a destinazione urbanistica, edilizia e catastale.
Il ruolo dell’incentivazione fiscale per promuovere nuove forme dell’abitare a forte impatto sociale, la stesura del contratto di management, il ruolo della gestione specializzata e il trattamento urbanistico dei servizi alla persona sono inoltre tra i temi affrontati da giuristi, operatori ed esperti nel corso dell’iniziativa.

Assicurare il Rischio immobiliare (convegno online)

AGIDI propone una nuova edizione del convegno sull’individuazione del rischio e sull’evoluzione di domanda e offerta dei prodotti assicurativi a tutela delle transazioni immobiliari in uno scenario in cui il valore di un asset non è più legato tanto alla rivalutazione nel tempo, quanto piuttosto al potenziale di utilizzo e alla redditività. Che si tratti di prodotti bespoke o di polizze mutuate dai Paesi anglosassoni e adattate alle esigenze del mercato italiano, è infatti sempre più frequente, a partire dalle prime fasi della negoziazione immobiliare, la ricerca di soluzioni assicurative che tutelino acquirenti e investitori dalle conseguenze sia di rischi noti sia di vizi occulti che potrebbero incidere negativamente sul business plan dell’operazione.  

Nel corso dell’iniziativa, che integra visuale e competenze di operatori, investitori, broker e compagnie assicurative, verranno esaminati i rischi specifici delle diverse asset class immobiliari, le condizioni per la trasferibilità del rischio tramite contratto assicurativo e i criteri di individuazione dei prodotti assicurativi più appropriati alle esigenze di investitori e operatori. Il ruolo di due diligence e processo di risk assessment per garantire l’efficacia della scelta assicurativa, le caratteristiche delle polizze Warranty & Indemnity, Transactional Risk Insurance e Contingent Liabilities, le soluzioni per tutelarsi nei casi di mala gestio fiscale del venditore ed il processo di sottoscrizione della polizza Tax Indemnity sono tra i temi affrontati durante l’edizione 2021 del convegno.

Build-to-rent e Multifamily (convegno online)

Con oltre il 75% delle famiglie italiane proprietarie della casa in cui vivono, il nostro Paese è finora rimasto ai margini degli investimenti in build-to-rent, ovvero immobili residenziali destinati all’affitto. Secondo stime recenti il mercato europeo delle locazioni residenziali è stato di 43,2 miliardi di euro nel 2019 e di 11,6 miliardi nel primo trimestre del 2020, e si è concentrato soprattutto in Germania, dove il sistema abitativo si fonda principalmente sul settore privato dell’affitto.

Tuttavia, elementi come la diminuzione delle dimensioni delle case, le difficoltà di accesso al credito, la crescente domanda di flessibilità e la tendenza a considerare la casa un bene di consumo stanno trasformando i modelli abitativi, creando le condizioni per l’affermazione del multifamily anche in Italia. In uno scenario in cui il valore di un immobile non è più legato tanto alla rivalutazione quanto piuttosto all’uso e alla redditività, diventano indispensabili lo sviluppo del prodotto e l’industrializzazione dei servizi di gestione residenziale per le diverse fasce di utenza.

Il convegno di AGIDI esamina le tendenze della locazione residenziale nel mercato italiano, evidenziando le opportunità per investitori, gestori, fondi e operatori ed analizzando la dimensione immobiliare, normativa, fiscale e finanziaria del multifamily.

Gli Investimenti immobiliari in Logistica (convegno online)

C’è un immobiliare che non si vede e non fa notizia: è l’immobiliare dei data center, delle infrastrutture e della logistica, che non cambia il volto della città dando forma ai nuovi stili di vita dei suoi abitanti ma che, dietro le quinte, lavora per soddisfare le nuove esigenze di mobilità di merci e di dati.

Grazie anche alla riduzione degli spazi destinati al retail e agli ottimi rendimenti del segmento logistico in Italia, la crescita e la diversificazione della domanda polarizzano l’interesse degli investitori, come dimostra sia la recentissima moltiplicazione delle acquisizioni che la corsa alla creazione di portafogli specializzati.

Per questo motivo AGIDI ha aperto il 2021 attirando l'attenzione sulla specializzazione della domanda di immobili logistici, che affianca al modello tradizionale dei big box il last mile e i magazzini urbani, parcellizza la catena distributiva, ridimensiona le superfici e ridefinisce i criteri di localizzazione.

Ad attrarre più interesse sono infatti i piccoli spazi centrali, situati all’interno delle tangenziali e più vicini al luogo di consegna, spesso con una diversa destinazione d’uso attuale, che richiedono quindi interventi di riqualificazione, riconversione ed efficientamento.

Il convegno ha approfondito le implicazioni e le opportunità del segmento logistico per l’industria immobiliare, analizzando l’inquadramento urbanistico degli insediamenti urbani ed extra-urbani, l’impatto ambientale e funzionale della nuova domanda logistica sul territorio, le specificità della negoziazione dei contratti di acquisizione di immobili logistici e le dinamiche degli investimenti.

NPL e UTP: l'impatto della pandemia (convegno online)

I piani di dismissione bancari imposti dalle autorità di vigilanza nell’area dell’euro hanno portato in breve tempo alla creazione di un nuovo mercato, quello dei Non Performing Loans, ormai considerato alla stregua di una vera e propria asset class. A banche, investitori e società immobiliari si sono presto aggiunti nuovi attori, come le Re.O.CO, i servicer e altri operatori locali, che hanno arricchito il mercato dei NPL di competenze specialistiche per la gestione di tutte le fasi del processo di valorizzazione dei crediti secured.
Un ecosistema che subisce oggi l’impatto dell’emergenza sanitaria sia per l’inevitabile incremento delle sofferenze, ma anche per l’evoluzione dei criteri di valutazione e riduzione dei NPL a seguito del Decreto Liquidità sia, ancora, per gli effetti della sospensione dell’attività giudiziaria sui tempi di recupero del credito attraverso le aste.
L’edizione 2020 del convegno AGIDI dedicato alla gestione dei crediti deteriorati individua le dinamiche di sviluppo e trasformazione del mercato, evidenziando vincoli e opportunità per tutti gli attori coinvolti.
L’impatto della pandemia sul volume dei distressed asset, le disposizioni del Codice della Crisi, l’introduzione di procedure di ristrutturazione preventiva del debito, il ruolo di SVA e Re.O.Co in previsione di una crescita di UTP e NPL, la richiesta di ripristino dell’imposta agevolata per i trasferimenti di proprietà da aste e il ruolo del FinTech per la gestione proattiva dei portafogli sono tra i temi analizzati da giuristi ed operatori in occasione del convegno.